"sleeve gastrectomy" - erobeso.it

EROBESO.IT
Title
Vai ai contenuti
La Sleeve Gastrectomy è stata originariamente sviluppata da un idea del Dr. Johnston in Inghilterra e successivamente adottata negli Stati Uniti , Germania e Belgio . Questo intervento comporta l'asportazione dell'85 % dello stomaco e la creazione di un neostomaco che determina una perdita di peso attraverso una restrizione dell'apporto di cibo che può essere ingerito, senza alcun by pass dell'intestino o malassorbimento . Le critiche nei confronti di questo intervento sono quelle che , mentre a breve termine i risultati sembrano promettenti, la mancanza di un by pass gastrico potrebbe essere responsabile successivamente di un recupero ponderale.



COME FUNZIONA?


Questa procedura genera una perdita di peso attraverso una restrizione gastrica (riduzione del volume dello stomaco) . lo stomaco viene ristretto sezionandolo verticalmente e rimuovendo più dell'85% di esso. Questa parte della procedura non è reversibile. Lo stomaco che rimane ha la forma di una banana e un volume di 60-150cc.I nervi dello stomaco , la " valvola di uscita "(piloro) rimangono intatti preservando le funzioni dello stomaco, mentre ne viene ridotto il volume.

Nel By Pass Gastrico , lo stomaco è diviso, non rimosso e il piloro escluso, e quindi lo stomaco può essere riconnesso se necessario . Da notare che la Sleeve Gastrectomy , non è un By Pass , ma solo una riduzione dello stomaco.

Viene così rimossa quella parte di stomaco che produce l'ormone Grelina , che aiuta a rimuovere la sensazione di fame.

Da recenti studi si è poi evidenziato come il transito alimentare nel neostomaco sia molto veloce, con ingesti che arrivano precocemente all'intestino, stimolando risposte ormonali di sazietà.

Il meccanismo d'azione non è quindi solamente di restrizione del volume, ma più complesso e su più fronti.




VANTAGGI

- lo stomaco è ridotto di volume , così che molti tipi di cibi possono essere consumati , sebbene in piccole quantità .

- viene eliminata la porzione di stomaco che produce l'ormone che stimola l'appetito (Grelina) .

- nessuna Dumping Sindrome, perché il piloro è conservato.

- Minimizza il rischio di ulcera.

- Minimizza il rischio di ostruzione intestinale, anemia, osteoporosi e la deficienza proteica e vitaminica sono quasi eliminate.

- Altra efficacia come primo tempo in paziente con alto BMI (>35)

- Risultati buoni come singola procedura in pazienti con BMI basso(35-45)

- Indicato per pazienti con anemia , malattia di Crohn e numerose altre condizioni che rendono alto il rischio per l'intervento di By Pass Gastrico.

SVANTAGGI

- come tutte le procedure di chirurgia bariatrica , potenziale inadeguata perdita di peso o recupero successivo di peso.

- Cibi liquidi e molto calorici , come il gelato possono essere assorbiti e potrebbero causare la mancata perdita di peso .

- Questa procedura un taglio e una sutura dello stomaco e quindi espone a un rischio di fistola (fessura o apertura) .

- non è reversibile perché una parte dello stomaco è rimossa. Può essere convertita a un altro intervento come il By Pass Gastrico.


RISCHI E COMPLICANZE

GENERALI

- tromboflebiti

-embolia polmonare

-polmonite

-insufficienza respiratoria acuta

ADDOMINALI

-splenectomia

-fistola gastrica

-sanguinamento

-occlusione intestinale


La mortalità in letteratura scientifica è riferita con una percentuale dello 0.25%



A QUALI PAZIENTI?

-PAZIENTI CON BMI ALTO (>50-60)

In America e Germania, questa procedura è stata eseguita laparoscopicamente in pazienti con BMI alto per provare a ridurre i rischi aggiuntivi della chirurgia dell'obesità. In un paziente con un BMI di 60 è infatti più difficoltoso eseguire un By Pass Gastrico o una Duodenal Sswitch laparoscopicamente.
La Sleeve Gastrectomy è una ragionevole soluzione a questo problema.
La riduzione di peso che provoca , sembra sufficiente a migliorare la salute e porta effettivamente il paziente a un gruppo di rischio più basso
Una volta che il BMI del paziente si è abbassato ,questo può tornare in sala operatoria per il secondo tempo della procedura, che può essere un OAGB o una Transit bipartition  , con minor rischio operatorio.

- PAZIENTI  con comorbidità importanti,   ad es. Diabete di tipo 2,  in cui sia controindicato un mini bypass gastrico.
oppure per patologia del dudeno, o altri problemi medici come l'anemia, la malattia di Crohn o un precedente importante  intervento chirurgico addominale.

- PAZIENTI   che necessitano di terapia anti-infiammatoria. (Solitamente questi farmaci dovrebbero essere evitati dopo un intervento di By Pass Gastrico).
- PAZIENTI   che non riescono  (vogliono/possono)  a smettere  di fumare.






Dr Antonio Susa    O.M. Rovigo n 1184   



Torna ai contenuti